Schema per la risoluzione di ogni problema

novembre 28, 2009 by

Finalmente riesco a trovare un ritaglino per scrivere qualcosa sul blog. Ritorno con qualcosa di semplice ma molto utile che spesso uso come una guida. Seguite lo schema e vedrete!

Annunci

Quando ci si prova…..

ottobre 24, 2009 by

Forse questo post non ha nulla di speciale da dire, ma era da molto che volevo scriverlo e oggi mi è venuta più voglia del solito quindi eccolo quì.

Non penso sappiate che io e un bel gruppo di amici (compreso l’astuto quando è possibile) abbiamo una gran passione in comune….. e la nostra passione è la musica, una cavolata direte voi…..

Bhe si è una cavolata ma è una bella cavolata a mio avviso e anche se non siamo a livelli ancora accettabili (siamo piuttosto scarsi) ce la stiamo mettendo tutta per mettere su un vero e proprio  gruppetto.

Non avete idea signori cari delle difficoltà abissali che questo comporta….. trovare un batterista è stato il primo incredibile passo……trovare un bassista è stato il miracolo inaspettato e ancora oggi è comunque un miracolo a sprazzi, lo so Ale non è colpa tua!

Con la formazione quasi al completo siamo andati alla ricerca di una sala prove….. e diciamo che abbiamo trovato sempre per ” fortuna”  una vecchia casa abbandonata senza fondamenta che è stata eretta suppongo 100 anni fa da dei contadini…….alcuni amici l’hanno soprannominata la stamberga strillante, ma per noi del gruppo è il TEMPIO DEL ROCK.

Abbiamo perso sabati interi per rendere quella “casa” vivibile, ce la siamo pulita, ce la siamo tinteggiata…..E comunque è ancora un vero schifo! Vi basti pensare  che quando suoniamo il pavimento trema in modo terrificante, ma questo rende il tutto molto più emozionante a dir di Cesco…..

Adesso con il freddo è un po’ dura suonare…la casa non ha nè luci nè riscaldamento, la corrente per il nostro “impianto audio” artigianale arriva da una presa collegata al GENERALE del granaio adiacente (costruito in un secondo momento e che probabilmente oggi tiene su la nostra casetta). Frase tipica alla fine di ogni sessione di prove, quando ormai siamo già partiti per tornare a casa:

” Tosi ghemo sarà el generae?” non vi dico la risposta simultanea di tutti gli altri componenti…..(la lascio alla vostra immaginazione).

Poi c’è l’eterna questione del cantante…ad oggi ne abbiamo provati 2….. e purtoppo abbiamo scoperto che tutto sommato quasi quasi sono meglio io…..e questo è inquietante! Insomma siamo ancora alla ricerca, per il momento, io e il buon Dido,  cantiamo a turno alcune canzoni in cui i nostri timbri di voce piuttosto bassi  e poco estesi riescono ad arrivare…..

E c’è il problema audio…. la stanza è piccola e non insonorizzata…..quindi la batteria tende a comprire un po’ tutto, questo ci costringe a tirare su il volume a palla degli altri strumenti non riuscendo ad avere sempre un bel suono pulito e del tutto apprezzabile. Penso che se avessimo una stanza più grande ed un’impianto migliore (e i soldi per permettercelo) questo problema sarebbe risolto.

Siamo mal forniti dal punto di vista di casse e amplificatori, ma abbiamo fatto di necessità virtù….. tutto è stato trovato nelle soffitte o nei garage delle nostre case…..dalle mie vecchie quattro casse (che sarebbero per stereo…. ma fortunatamete sopportano una buona potenza anche se non so quanto terranno ancora), al mixer di Cesco (cosa davvero necessanria per noi) al suo amplificatore (forse unico pezzo semiprofessionale) e per finire al suo microfono. (Cavolo Cesco sembri quasi una persona importante)  😉

Ho dimenticato le ciabatte e i cavi per i vari collegamenti, gentilmente offerte dalla nostra gloriosa scuola….

In definitiva la situazione non è delle più rosee, ma le emozioni che in questi ultimi mesi questa avventura ci ha regalato sono, almeno per me, davvero stupende.

Quando sei lì, dentro a quella stanzetta piccolissima, con 5 amici e senti che le canzoni in fin dei conti riescono, quelle stesse canzoni che settimane prima sembravano impossibili, quelle canzoni che conosci a memoria in modo perfetto e che ti piacinono davvero tanto, quando giungi a questo sei assolutamente ripagato di tutte le fatiche.  Ed è ancora meglio quando amici che vengono a sentirti provare si dicono sinceramente stupiti da quello che sentono.

Insomma posso dire solo che ci si prova….

TOH, UNA GALLINA!!!

ottobre 7, 2009 by
Bill Kaulitz: la cantante dei Frocio Tel

Bill Kaulitz: la cantante dei Frocio Tel

[Tratto da un gruppo su Facebook]

Per chi, vedendo la cantante dei Frocio Tel, col suo nuovo look, ha pensato “Ma guarda, c’è una gallina in tv”  (Notate la giacchetta piumopelosa, che si adatta alla cresta rubata in un macello a qualche povero volatile che ora gira su uno spiedo).

Lezione di Religione

ottobre 3, 2009 by

Oggi impareremo a distinguere il bene dal male!

  • Bene
    Nothing else matters – Metallica (il video contiene il testo in italiano vi consiglio di leggerlo….)
  • Male
    E chi se ne frega – Marco Masini (il video si commenta da solo….)

A voi i commenti…….

Pink Paisley del’69

settembre 22, 2009 by

E’ proprio vero che chi non muore si rivede.

Non sono morto dunque eccomi quì con un bel post sulla mia nuova chitarra, la cosa che amo di più in assoluto al momento.

Bhe che dire questa Fender Telecaster ha un fascino particolare o l’ amerete o la odierete, ma in ogni caso non passerà inosservata.

Insomma aspetto i vostri giudizi in merito, non mi arrabbio se non vi piace….. Cercehrò solo di risalire a voi e quando vi troverò sarete morti. 🙂

Basta con le chiacchiere ecco a voi il mio nuovo acquisto:

My Tele

Ebbene si è ROOOSA! Ma  appena l’ho vista mi sono innamorato, soprattutto del suo suono, davvero eccellente!

Poi per puro caso viagginado su internet mi sono accorto che questo modello è del 1969. Insomma è come avere un piccolo pezzo di storia della musica Rock in casa.

Il battipenna non è originale, il suo sarebbe trasparente, ma ho voluto personalizzarla un po’ (forse ne ha perso di valore ma non m’interessa, non penso che la venderò mai).

Pure il manico non è un Fender originale, il vecchio proprietario l’ha cambiato, devo dire che effettivamente è molto scorrevole e i vari fret sono piuttosto rasi. Certo il suo spessore è maggiore di un manico Fender, ma la perfezione non esiste!

Adesso a voi il giudizio!

SUPERMERCATO CACCIA UNO JEDI, ”NON ABBASSAVA IL CAPPUCCIO”

settembre 20, 2009 by

Notizia di qualche tempo fa. (http://www.ansa.it)

Darth Vater! LONDRA – Tesco, il gigante dei supermercati britannici, ha cacciato da uno dei suoi negozi Daniel Jones, seguace della religione jedi e capo della prima ‘chiesa’ jedi del Regno Unito, per essersi rifiutato di abbassare il cappuccio della felpa. Secondo gli addetti della sicurezza, infatti, quel capo coperto poneva elementi di ‘rischio’; per Jones, invece, era solo un dettame della sua religione. I buttafuori hanno privilegiato la prima ipotesi. “Io ho spiegato loro che andare in giro col capo coperto in pubblico è uno dei precetti della mia religione”, ha raccontato al Sun Daniel – conosciuto anche con il nome jedi di Morda Hehol.

“Ma quelli hanno alzato le spalle e mi hanno sbattuto fuori. Sono passato affianco a una signora musulmana che portava il velo: le regole dovrebbero valere per tutti”. “Se succede ancora – ha infine tuonato Daniel – esorterò tutti i fedeli a boicottare Tesco. Sentiranno il potere della Forza”. I vertici del colosso britannico si sono però schierati dalla parte dei loro impiegati della filiale gallese di Bangor – nome che certo non sfigurerebbe nell’universo inventato da George Lucas. “Chiederemo a tutti i jedi di abbassare il cappuccio”, ha ribadito un portavoce dell’azienda. “Obi-Wan Kenobi, Yoda e Luke Skywalker andavano a capo scoperto eppure non sono passati al lato oscuro della forza”.

Martin Steel String Backpacker Guitar

settembre 2, 2009 by

Ed ecco a voi, signore e signori, una chitarra da viaggio (ci sono fissato… bisognerebbe fare un Tag solo per loro) prodotta dalla “Martin” (famosissima per le sue chitarre acustiche):  la “Backpacker” nella sua versione con le corde in metallo (infatti è disponibile anche con quelle di nylon).

Backpacker Martin

Backpacker Martin

E’ una chitarra stupenda per le sue dimensioni infime che le danno quindi la possibilità di essere portata ovunque! Io ho avuto la fortuna di provarla e vi posso assicurare che (a differenza di ciò che credevo) il volume raggiunge livelli abbastanza alti, di poco inferiori ad un’acustica normale!

Arriviamo quindi ai problemi…. Prima di tutto il timbro (che per chi non lo sapesse è la conformazione della frequenza del suono che permette di distinguerlo da un pianoforte o una tromba) ricorda molto lo sbleng del mandolino e in secondo luogo c’è il problema dei tasti: come potete vedere infatti la chitarra ne possiede solo 15. Diciamo che è una chitarra perfetta se volete andare in giro cantando tutti insieme canzoni popolari (di cui sono un grande stimatore per quanto non ne sia conoscitore  ).

P.S.  Cliccando sull’immagine sarete indirizzati ad un sito dove sono presenti anche le foto del retro del lato e di alcuni particolari come la paletta o il ponte.

Piccola interruzione

agosto 27, 2009 by

Chiediamo scusa per la piccola interruzione del blog causa vacanza estiva. I post riprenderanno entro Martedì.

Ozzy e il “Samsung Voodoo” (come lo chiama lui)

agosto 6, 2009 by

Un altro giro di Ozzy alla Samsung! Questo è stupendo!

Quando il barbaro incontrò il telefono!

agosto 4, 2009 by

Avete presente quello scoppiato di Ozzy Osbourne? Il cantante dei Black Sabbath? Pare che si sia fatto un giro negli stabilimenti SAMSUNG e pare anche che abbia ricevuto un invito per una band…..